Presepio 2016

Presepio 2015

Presepio 2014

Presepio 2013

Presepio 2012

Presepio 2011

Presepio 2010

Presepio 2009

Presepio 2008

Presepio 2007

Presepi 1987-2006

Natale 2016

La Natività 2016 proposta dagli “Amici del Presepio” di Santa Lucia di Piave ritorna in una delle località più antiche ed importanti del paese: ”Ai Portici”già”Alle Casarine”come cita lo storico Innocente Soligon nella sua mirabile opera ”Le Gravi Mobili”. In una precedente edizione la stessa zona era stata configurata nei primi decenni del Novecento, in questa è nell'epoca risorgimentale. È un ritorno trionfale, evidenziato da una riproduzione in una scala ottimale che permette al visitatore di cogliere l'esatta prospettiva dell'incrocio fra le attuali Via Mazzini e Via Crispi, con il porticato sulla sinistra, l'arco in centro e la casa attigua sulla destra. Dall'arco ora diventato Monumento alla Liberazione dagli invasori austro-tedeschi 1918, lo sguardo può volgere sino alla proprietà Curtolo nei pressi della contrada ”Due Ponti” sita all'incrocio fra le attuali Via Crispi e Via Garibaldi. Si possono notare sulla sinistra l'antica e leggendaria ”Osteria al Cavallino” e la casa colonica dei Conti Ancilotto che ospita l'associazione ”Federcaccia”. Sulla destra sono in rilievo la vecchia Farmacia e casa Zanin mentre giustamente rimane escluso dalla vista Palazzo Ancilotto, la cui struttura è leggermente meno prospicente alla strada. In primo piano nel porticato campeggia la Sacra Natalità nei pressi dell'”Osteria alle Torreselle” che nel tempo è rimasta gloriosamente, pur cambiando a volte nome ma comunque mantenendo il suo ruolo significativo di accogliente ristoro. Minuziosi e fedeli come sempre, sono quei particolari all'interno delle abitazioni del porticato e dell'abitazione attigua all'arco. Assieme ai somari e ai greggi di pecore si affiancano le capre il cui allevamento in loco è documentato. Non possono mancare gli animali da cortile che rendevano e rendono più o meno ricca la tavola dei santalucesi di allora come di adesso. Tra le luci che magnificamente illuminano le varie fasi della giornata, spunta un'emozionante visione Angelica al di sopra della Natalità e delicatamente risuona la musica del tempo. Si possono sentire anche il cinguettio d'un uccellino e l'abbaiare dei cani fedeli compagni di vita di quei bimbi a volte giocosi e a volte impegnati in lavori più grandi di loro. È questa l'immagine più essenziale e veritiera di quella Santa Lucia di Piave di circa centocinquanta anni fa, ove l'arrivo del NATALE era una vera FESTA e rappresentava la voglia di unirsi assieme pregando quel Gesù Bambino portatore della ”Buona Novella”. Un esempio per i nostri giorni così privi di quell'umana semplicità che faccia apprezzare con gioia quel poco che allora la vita poteva dare.

“Gli Amici del Presepio”

Natale 2016, S.Lucia di Piave
Natale 2016, S.Lucia di Piave
Natale 2016, S.Lucia di Piave
Natale 2016, S.Lucia di Piave
Natale 2016, S.Lucia di Piave
Natale 2016, S.Lucia di Piave
Natale 2016, S.Lucia di Piave
Natale 2016, S.Lucia di Piave
Natale 2016, S.Lucia di Piave
Natale 2016, S.Lucia di Piave
Natale 2016, S.Lucia di Piave Natale 2016, S.Lucia di Piave Natale 2016, S.Lucia di Piave Natale 2016, S.Lucia di Piave Natale 2016, S.Lucia di Piave Natale 2016, S.Lucia di Piave
Natale 2016, S.Lucia di Piave Natale 2016, S.Lucia di Piave Natale 2016, S.Lucia di Piave Natale 2016, S.Lucia di Piave Natale 2016, S.Lucia di Piave Natale 2016, S.Lucia di Piave
Valid HTML 4.01 Transitional CSS Valido!

Privacy Policy